FRUTTA CANDITA

INGREDIENTI:
Scegliete albicocche non troppo mature e ben sode, pere piccole, ciliege,
arance a scorza sottile e ben aderente alla polpa, zucchette del tipo ornamentale, piccole e pesanti (potete sostituirle con polpa di zucca ben ripulita da semi, filamenti e scorza, tagliata a grossi cubi).
Pesate i frutti da candire.

PREPARAZIONE:
In un recipiente dove i frutti potranno essere disposti in un solo strato, bollite per 10 minuti la stessa quantità di zucchero unendo 150 gr di acqua per ogni 500 gr di zucchero.

Aggiungete albicocche, arance e zucchette e controllate che siano ben coperte dallo sciroppo.
Riportate piano piano ad ebollizione, fate cuocere 5 minuti e lasciate riposare per 12 ore.

Rimettete sul fuoco e riportate ad ebollizione.
Cuocete per 2 minuti poi fate riposare per altre 12 ore.
Questa cottura va ripetuta per altre 2 volte, intervallate sempre da 12 ore.

Infine, estraete i frutti, disponili sulla gratella per dolci e fateli asciugare in ambiente tiepido ed arieggiato per 3-4 giorni (o meno, se preferite una frutta candita meno secca) girandoli ogni tanto (oppure metteteli nel forno riscaldato a 60° con lo sportello aperto).

Si conservano in vasi di vetro ben chiusi.

P.S.: Anche in questo caso vale, per le scorze di arancia, la raccomandazione di farle bollire per tre volte (cambiando cioè l'acqua) prima di procedere alla canditura.

WB00738_.gif (1028 byte)BACK